MENU

Se il disco rigido non è più riconosciuto: è necessario formattare il disco per poterlo utilizzare

Può capitare (senza preavviso) che un hard disk non sia più riconosciuto, beh intanto avete fatto il backup? 😉 Se non si tratta del disco di avvio ma di un disco su cui avete dei dati il messaggio in Windows è più o meno questo “è necessario formattare il disco per poterlo utilizzare”. Nei momenti importanti windows non si comporta mai bene! Il suggerimento è sbagliato, voi il disco non lo volete formattare altrimenti i dati andranno persi! Intanto scongiurate che il disco si sia danneggiato gravemente, capita e i dati in questo caso sono persi, nel caso in cui invece il disco abbia avuto solo una piccola defaillance (cioè un errore logico) bisogna sapere come muoversi e spesso il disco sarà recuperabile con la maggior parte dei dati.
Le vie sono per la mia esperienza due: TestDisk è in grado di recuperare le partizioni o trovare i dati per poterli copiare altrove, oppure riscrivere la File Allocation Table o la Master File Table se si siano rovinate. Se invece testDisk vi dice che l’hard disk ha delle dimensioni diverse da quelle che si aspetta e non vi permette di salvare lo schema delle partizioni allora è il caso di percorrere la seconda via ovvero CHKDSK. CHKDSK è l’abbreviazione di Check Disk comando da eseguire in DOS con i seguenti parametri  /F /R /R localizza i settori del disco danneggiati e prova a recuperare le informazioni contenute in essi (implica l’uso del parametro /F che ripara gli errori sul disco).  Ad esempio se il disco incriminato fosse E: il comando completo sarebbe CHKDSK E: /F /R .
Tenete conto che si tratta di operazioni lunghe o lunghissime (a seconda delle dimensioni del disco) potreste metterci anche un paio di giorni con un disco da 2 tera.
A volte funziona DiskTest, a volte funziona CHKDSK, a volte non funziona nè uno nè l’altro (sopratutto se l’hd sta tirando le cuoia) . La bontà di DiskTest VS CHKDSK è che se il primo permette di visualizzare i file che si andranno a riesumare, mentre se CHKDSK non funziona è anche possibile che vi restituisca un disco completamente vuoto 🙁 e naturalmente a questo punto il recupero file è ancora più complesso.
Tra tutti i tool a pagamemento particolarmente efficace pare essere Active Partition Recovery.

12602 Visualizzazioni totali 2 Visualizzazioni odierne

COMMENTS: 5
  1. Marzo 12, 2016 by giulia Reply

    Ciao! Mi è appena uscito questo messaggio di Windows e non riesco a salvare una registrazione che ho all’interno del HD!
    Come posso fare?

    Aiutami! Grazie
    Giulia

    • Marzo 12, 2016 by Federico Porta Reply

      Beh da remoto è un po’ difficile, prova ad applicare la procedura! Buona fortuna.

  2. Settembre 14, 2016 by Paolo Reply

    Ciao! Ti chiedo una grossa cortesia. Ho estratto il disco rigido dal mio pc perché non si avviava più e l’ho messo in un adattatore. Sto cercando di recuperare i dati attaccandolo ad un altro pc ma non mi si apre…quando lo attacco alla porta usb non succede nulla e se apro “computer” mi si inizia a caricare la barra in verde ma poi si blocca…come posso recuperare i miei preziosi dati e qual è il problema? Grazie mille dell’aiuto,Paolo

Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *